Cultura

Anche se da tempo la cultura occidentale è entrata a far parte della società delle Isole Marshall, la forte cultura locale e la determinazione del rango sociale su base dinastica hanno un peso determinante sulla quotidianità.
I primi abitanti delle isole hanno studiato a lungo ed imparato ad interpretare i moti ondosi per poi riprodurli sulle carte nautiche e metterli a disposizione di navigatori poco esperti.
Le mappe, che non venivano portate con sé dai marinai durante il viaggio, ma solo memorizzate prima della partenza, erano costituite da sottili strisce di legno alle quali venivano attaccate conchiglie di ciprea: le prime rappresentavano le onde e le seconde raffiguravano le isole e gli atolli. Oggigiorno, quasi nessuno è in grado di leggere queste mappe, ma vengono comunque prodotte perché costituiscono noti souvenir.